Disegnare con i pastelli a cera

Fabriano ha pensato di farvi compagnia, in questo momento delicato per tutti noi. 

Restare a casa è un dovere di tutti, ma possiamo trasformarlo anche in un piacere: chi ha detto che a casa ci si annoia?

Noi pensiamo che la fantasia può uscire di casa e portarci in mondi fantastici, rimettiamoci in contatto con lei e cominciamo a disegnare!

Abbiamo pensato di proporvi dei semplici tutorial, uno a settimana, che potranno farvi riscoprire cose che già conoscevate ma non avevate mai approfondito o darvi delle informazioni nuove per esprimere la vostra creatività.

Siete pronti? Cominciamo!

Oggi un nuovo tutorial su dei bastoncini colorati che tutti conoscono: I PASTELLI A CERA.

È uno strumento molto versatile dalla consistenza pastosa con il quale è possibile tracciare linee, riempire campiture, ottenere sfumature e creare graffiti.

Cosa ti servirà:

- pastelli a cera

- carta ruvida

- matita

- gomma-pane

- temperino

- panno

- stuzzicadenti

Da sapere:

- si possono temperare i pastelli a cera come fossero delle matite, per ottenere linee più sottili

- se si esercita una diversa pressione sul foglio è possibili realizzare delle sfumature

- il pastello a cera può essere cancellato solo con la gomma-pane

Le tecniche:

- La tecnica  della campitura ti consente di riempire una forma in maniera uniforme, per realizzarla è necessario che il pastello abbia la punta piatta

- con le scagliette ottenute temperando i diversi pastelli si possono creare dei giochi di sfumature dando al disegno un aspetto fiabesco

- realizzando più strati con pastelli di colori diversi e  incidendo la parte superiore con uno stuzzicadenti è possibile ottenere una tecnica simile al graffito.

Attenzione! Se calchi la mano i pastelli producono scaglie che possono attaccarsi al foglio. Per questo è utile avere sempre a portata di mano un panno per ripulire la superficie.                                           

Sei pronto per provare?

Buon disegno!