Il disegno tra mano, occhio e cervello


prenotati online!

Talk

A cura di Emanuela Pulvirenti e Davide Crepaldi

Disegnare non è solo tracciare delle linee sopra un foglio ma mettere in moto un complesso meccanismo che collega la mano al cervello attraverso la visione. Questo coinvolgimento mentale e sensoriale ha delle ripercussioni sull’attività cerebrale: quando si disegna si scopre la realtà, si impara ad osservare, si memorizza in modo più efficace ma soprattutto si crea qualcosa che prima non c’era.

> Talk su prenotazione, per adulti 

 

 

Emanuela Pulvirenti

Laureata in architettura a Palermo nel 1998 consegue il Dottorato di Ricerca in Fisica Tecnica Ambientale nel 2004. Nel 2001 ha fondato lo Studio Triskeles Associato nel quale si occupa di progettazione illuminotecnica. In particolare ha curato curando soprattutto l’illuminazione di beni culturali quali musei, chiese, aree archeologiche ed esterni urbani monumentali. Ha scritto numerose pubblicazioni di illuminotecnica e insegnato light design in molte istituzioni universitarie (IED Milano, Accademia di Brera, Università La Sapienza). Ha lavorato per diversi anni anche nel campo della grafica collaborando con alcune case editrici. Dal 2006 è docente di Disegno e Storia dell’arte, con contratto a tempo indeterminato, presso le scuole secondarie superiori. Nel 2011 apre il sito www.didatticarte.it e qualche anno dopo inaugura il relativo blog in cui scrive articoli sulla didattica dell’arte, sulle esperienze di didattica attiva e laboratoriale fatte a scuola, e approfondimenti di disegno e storia dell’arte. Attualmente il blog ha una media di 10.000 visitatori al giorno ed è stato recensito su Rai Scuola, su La Repubblica, su ArtTribune e su numerose altre testate legate al mondo della creatività, dell’arte e della scrittura per il web. Dal 2014 collabora con la casa editrice Zanichelli per la formazione degli insegnanti sulla didattica digitale e per la scrittura di testi scolastici nell’ambito della storia dell’arte. Ha tenuto decine di incontri di didattica dell’arte anche presso convegni nazionali, scuole, enti di formazione. Ha tenuto workshop sull’uso degli strumenti digitali nel corso di Didattica dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Nel 2016 ha ricevuto il Premio Silvia Dell’Orso per la divulgazione dei beni culturali. Nel 2018 ha pubblicato per Zanichelli il libro di arte e immagine per le scuole secondarie di primo grado “Artemondo”.

 

Davide Crepaldi

Nato nel 1979 nel milanese, Davide ha ottenuto il suo dottorato di ricerca in Psicologia, Linguistica e Neuroscienze Cognitive all’Università di Milano Bicocca nel 2008. Ha fatto ricerca a Londra (Royal Holloway University) e Sydney (Macquarie University), per poi tornare a Milano Bicocca e aprire il proprio laboratorio grazie a un finanziamento del MIUR. Dal 2015 è Professore Associato e coordinatore del gruppo di ricerca in Neuroscienze Cognitive presso la SISSA a Trieste, dove dirige il laboratorio di lettura, linguaggio e apprendimento. La sua ricerca fonde psicologia sperimentale, neuroscienze, linguistica e modellistica computazionale per studiare i processi neurali e cognitivi che legano l’apprendimento implicito di regolarità statistiche alla lettura e al linguaggio. Davide è autore di più di 30 pubblicazioni su riviste internazionali, e ha saputo attrarre oltre 3 milioni di Euro di finanziamento per la ricerca da 6 diverse istituzioni, in 3 diversi paesi. È Associate Editor presso il British Journal of Psychology, e fa parte del comitato editoriale di oltre 30 riviste scientifiche internazionali. È inoltre revisore di progetti ricerca in 7 diversi paesi, per agenzie di finanziamento tra le quali spiccano la National Science Foundation negli Stati Uniti e lo European Research Council.

 

 

 

Informazioni

Quando:

13 Settembre 2020
dalle 16:00 alle 17:00


Dove:

Milano (MI)
Sala Bertarelli
Castello Sforzesco


A cura di:

Emanuela Pulvirenti e Davide Crepaldi

Costo:

Gratuito

Rivolto a:

Adulti