Disegnare con la matita

Continuiamo con il tutorial sulla tecnica più usata dagli artisti, il chiaroscuro a matita.

La matita serve per creare le ombre nei disegni e si distingue per via del bastoncino di graffite al suo interno, che può essere duro o morbido. Infatti esistono tanti tipi di matite e si riconoscono grazie alla sigla che riportano sul lato:

  •  quelle di tipo H sono dure, lasciano una traccia chiara e si utilizzano per gli schizzi e il disegno tecnico.
  •  quelle di tipo B sono morbide, lasciano un taccia scura e sono ottime per il chiaroscuro.
     

Come si ottiene il chiaroscuro?



Cosa occorre:
-foglio bianco ruvido
-matita morbida di tipo B
-gomma da cancellare
-tempra matite

Da sapere:
- si può ottenere un segno più o meno forte variando la pressione della mano
- il tratto variabile permette di dare più espressività e volume al disegno

Le diverse tecniche:
Si può ottenere il chiaroscuro in tre modi diversi, uno più divertente dell’altro.
- realizzare una campitura, riempiendo l’area in modo uniforme e sfumato.
- fare un tratteggio incrociato, tracciando tante linee incrociate fra loro
- applicare la tecnica dello scarabocchio, creando tanti cerchietti continui

Sei pronto per provare?

Buon disegno!